Oro: la bomba che potrebbe sconvolgere il mondo

Giancarlo Marcotti 5 Commenti

Non c’erano dubbi sull’esito del referendum svizzero, d’altronde quando oltre ad aver contro tutti i partiti (ma proprio tutti) si ha contro anche la Banca Centrale elvetica che da sola vale molto di più di tutti i partiti messi insieme, beh raggiungere il 23% di consensi può già essere ritenuto un successo.

Insomma quasi uno svizzero su quattro, fra quelli che hanno partecipato al referendum, era favorevole a far tornare a casa il proprio oro, che oggi si trova ancora (forse) nei forzieri statunitensi e britannici.

Innanzitutto occorre chiedersi perché erano tutti contro.

Sono cose che si sanno, ma non si dicono. Gli svizzeri non sono i soli che vogliono far tornare il proprio oro a casa, loro da tempo lo stanno facendo, ma con “gradualità” e con “riservatezza”, perché queste cose devono essere trattate senza aver puntato contro i riflettori dei media, potrebbero rovinare tutto.

L’argomento è davvero una bomba ad orologeria.

Era la fine del 2012, circa due anni fa, quando il potentissimo Governatore della Bundesbank, Jens Weidmann, annunciò di aver intenzione di rimpatriare, entro la fine del 2019,  l’oro tedesco detenuto all’estero, ed in particolare presso i forzieri della Fed.

Ricordiamo, per inciso, che le quotazioni del metallo giallo erano letteralmente esplose con lo scoppio della crisi subprime e dai circa 700 dollari per oncia del novembre 2008 le quotazioni dell’oro erano arrivate, alla fine dell’estate 2012, a sfiorare quasi i 2.000 dollari per oncia.

Ma ritorniamo alla Germania, perché non passa molto tempo dall’annuncio di Weidmann che arriva subito un colpo di scena, era la stessa Bundesbank ad annunciare che il “il piano di rimpatrio dell’oro non poteva essere portato a termine” per non meglio precisate “difficoltà di ordine logistico”. A Francoforte in un anno arrivarono la miseria di 5 tonnellate e poi più nulla.

Naturalmente le “voci” hanno cominciato a circolare, forse a Fort Knox le centinaia di tonnellate di oro della Germania … non c’erano più.

Nel frattempo il prezzo dell’oro ha cominciato a scendere, anzi, a precipitare, dagli oltre 1.700 dollari l’oncia del novembre 2012 si è passati a 1.200 in poco più di sei mesi …

… UN CALO DEL 30%!!! Davvero difficile da spiegare anche per gli economisti che trovano sempre, a posteriori, una giustificazione a tutto.

Ora anche l’Olanda, recentemente, ha chiesto agli Stati Uniti la riconsegna di un 20% del 51% delle proprie riserve conservate (?) negli Usa.

E non è finita perché Marine Le Pen ha già annunciato che se dovesse arrivare al Governo la prima cosa che farebbe è richiedere la restituzione di tutto l’oro francese depositato fuori dai confini.

L’unico a tacere, sull’argomento, è Renzi, e sì che l’Italia è la terza nazione al mondo per le riserve di oro, in Banca d’Italia, però, ce n’è solo una piccola parte, indovinate dov’è? (O dove dovrebbe essere).

Che ne dici Matteo? Non vale la pena fare un giretto Oltre Oceano per sincerarsi che ci sia ancora?

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

  • Max938

    Caro Giancarlo , personalmente non mi sono mai occupato del metallo giallo , anche perché sono passati molti anni da quando la “forza” di una moneta si misurava dalla quantità d’oro conservata nei forzieri della corrispondente Banca centrale . I soli paesi al mondo che ancora danno un gran peso all’oro sono India e Cina. E proprio la Cina , il più grande detentore di dollari al mondo si è forse fatta consegnare , a garanzia , l’oro dagli USA. Ma come , tu mi dirai , gli Stati Uniti hanno dato alla Cina l’oro della Svizzera Francia Italia … e se dovesse… Se per caso dovesse esplodere la bomba “dov’è finito l’oro ?” non succederebbe proprio nulla , ossia ne l’oro ne il dollaro varrebbero più una mazza ! E chi ha dato ha dato , chi ha avuto ha avuto scurdammoce o passato e trallalàlallero. Naturalmente questa è fantafinanza …ma chissà …Max938.

    • Giancarlo Marcotti

      Non del tutto … fanta…

      • Max938

        Saltando di palo in frasca … tu che vivi immerso nella finanza etc .potresti consultare uno psicologo che ne capisca di “sindrome di onnipotenza politica ” per farti dire cosa ne pensa della battuta “sprezzante” con cui l’ineffabile Renzi Matteo
        ha risposto a Berlusconi …è seduto al tavolo “ma non da le carte” .. I casi stanno in pochi posti : o si basa sulla certezza di una magistratura sempre pronta a ripartire con una “buriana” di processi oppure ha messo a punto in combutta col Rincosauro
        una strategia a tenaglia per tenere come si dice volgarmente per le palle , ossia le aziende Mediaset , il nostro Silvio , che anche lui tiene famiglia? Max938.

        • Giancarlo Marcotti

          Caro Massimo, non penso fosse una battuta “sprezzante”, ritengo invece che fosse una delle sue solite metafore per sottolineare da un lato l’insuccesso alle elezioni in Emilia e Calabria del Pdl, ma soprattutto il fatto (ma qua per me si è buttato la zappa sui piedi perché la registrazione della telefonata ad Artini trasmessa da La7 lo ha sbugiardato) che lui si è ormai “comprato” (politicamente s’intende) i transfughi del M5S e quindi ritiene di non avere più la necessità assoluta dei voti di Berlusconi per portare avanti le sue riforme-truffa.

          • Max938

            Caro Giancarlo le volte che vedo (praticamente a tutte le ore) il nostro Eroe in TUTTI i canali della comunicazione mi salta vivida alla memoria la scena in cui Charlie Chaplin interpretava Hitler mentre giocava a palla col mappamondo . Questo ducetto in sedicesimo è talmente spregiudicato da
            affermare pubblicamente :le riforme condivise, il capo dello Stato no ! Ma
            scherziamo ? Siamo disposti ad una ulteriore nomina di un Sinistro (in tutti
            i sensi peggiori) come capo dello Stato ? Questa è una domanda che vorrei rivolgere a TUTTI GLI ITALIANI ! molto meglio Luxuria , almeno è una persona che nella sua vita sofferta ha avuto il coraggio della verità ,
            cosa tanto rara come la famosa Cornucopia o l’Arca di Noè. Un’altra più
            urgente avvertenza : mettiamo la museruola al Digiunatore Nazionale .
            Ha sponsorizzato le peggiori persone che mai si erano viste sulla Terra !
            Un ulteriore invito a TUTTI GLI ITALIANI . Andiamo a votare subito con il
            proporzionale puro per eleggere una Assemblea di Riforma Costituzionale
            che sono sicuro metterebbe tutti d’accordo . E speriamo che anche Silvio si chiarisca le idee : se questo Paese è costituzionalmente ingovernabile almeno torniamo ai primi cinquant’anni della nostra vita
            politica del dopoguerra , piuttosto che continuare a vivere nelle mani di
            questi pazzi sprovveduti. Un’altra proposta : restituiamo Marino al Canada dove aveva già dato mostra di se. Max938

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale