Parte la campagna: Luxuria al Colle

Giancarlo Marcotti 3 Commenti

Finanza In Chiaro promuove la campagna: Luxuria al Colle. Saremo i primi ad avere Presidente e First Lady in un’unica persona.

Visto che tutte le testate lanciano il toto-Presidente e fra i nomi più gettonati molti sono  IMPRESENTABILI, riteniamo che sia più produttivo anziché dare una rosa di candidati presentare direttamente la nostra proposta:

Vladimir Luxuria for President

Non è una provocazione!

Intanto, almeno moralmente, è una persona molto migliore della maggior parte dei candidati che si leggono sui quotidiani italiani a maggior tiratura, e poi non si debbono minimizzare una serie di risparmi per le nostre disastrate casse pubbliche.

Il racchiudere in un’unica persona il Presidente e la First Lady è solo uno degli innumerevoli vantaggi per le casse dello Stato.

Luxuria Presidente potrebbe essere il volano per far ripartire l’economia italiana a cominciare dal turismo, non potrebbe esserci infatti un avvenimento mediatico più importante di questo. Tutto il mondo parlerebbe dell’Italia e questa enorme pubblicità per il nostro Paese sarebbe sì, per davvero, A COSTO ZERO.

Voi dite, si parlerà dell’Italia sui media di tutto il mondo, ma si tratterà solo di una cosa temporanea? No! Non è così.

Certo l’elezione di Luxuria catalizzerebbe l’attenzione di tutti i giornali del mondo che riporterebbero la notizia in prima pagina con tanto di foto del nostro nuovo Presidente, ma quello sarebbe solo l’inizio.

Tutto il suo mandato, infatti, sarebbe costellato di avvenimenti che riporterebbero il nostro Paese all’attenzione del mondo intero.

Ve la immaginate in un incontro bilaterale, faccia a faccia con il suo omonimo Vladimir Putin?

E quando, in uno di quegli incontri fra i potenti della terra, si troverà a dividere il bagno con la Merkel?

I settimanali “popolari” riempirebbero pagine e pagine di foto e articoli riguardanti il Presidente e per il nostro Paese sarebbe tutta pubblicità gratuita, ripeto: A COSTO ZERO.

Guardate, se eleggessimo oggi un Presidente donna saremmo solo gli ultimi (o quasi) a farlo nel mondo, non solo al di fuori dei nostri confini nessuno tratterebbe l’argomento, ma sarebbe quasi visto come una cosa scontata.

Eleggere Vladimir Luxuria, invece, ci proietterebbe immediatamente sull’Olimpo, saremmo i primi ad aver avuto un Presidente-transgender, torneremmo ad essere un Paese all’avanguardia.

Oddio, un problema!

Vedo ora, da Wikipedia, che Vladi è nata il 24 giugno 1965, visto che la nostra Costituzione impone che il Presidente della Repubblica abbia compiuto i 50 anni di età, faccio un pubblico appello a Giorgio Napolitano: tieni duro ancora per sei mesi!!!

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Articoli correlati

  • Raffaele Capasso

    Luxuria come presidente sarebbe come se al posto del centrotavola mettessimo gli avanzi della cena , basta munnezza!!

  • Louis Corentes

    E magari Platinette al Ministero degli Interni, Cicciolina alla Giustizia, Balotelli alla Pubblica Istruzione, Aldo Busi alla Difesa e Belem al Tesoro. Tanto il nostro è comunque un Governo di pagliacci incapaci, con o senza di loro.

  • Giulio B

    Data l’alta percentuale di stolti nel nostro Paese, la scaltra finezza intellettuale che porta questa proposta, sicuramente non sarebbe compresa nella maniera corretta.
    (Vedasi già nei primi commenti…)
    Ottimo comunque!

Canale YouTube
COME "ABBATTERE" LA BCE
EURO DISASTRO Perché gli italiani non hanno ancora capito
PIANO B - riprendiamoci la sovranità
FTSE Mib
Gli Ultimi Commenti
Osservatorio internazionale